IMPRENDITORI

Aquaer Generator, creato da un frigorista galiziano, è in grado di generare acqua dall'aria anche nelle zone più remote e aride del pianeta

L'acqua è un elemento fondamentale per la proliferazione della vita, ma il previsto aumento della popolazione mondiale e le riserve in diminuzione fanno presagire un futuro difficile per H2O. Oggi, secondo i dati dell'UNICEF, più di 750 milioni di persone non hanno accesso all'acqua potabile sicura. Da qui l'esigenza sociale che cerca di mitigare Aquaer Generator.

La macchina, creata da Enrique Veiga, ingegnere frigorista galiziano ora in pensione e residente nella città sivigliana di Viso of Alcor, è in grado di generare acqua potabile dall'aria. Il generatore sfrutta l'umidità assoluta dell'aria condensando con il supporto di un sistema di refrigerazione tramite scambiatori di calore.

PRODUZIONE

5.000 litri d'acqua.
Possono produrre generatori di affari quotidiani di Siviglia.

“Produciamo generatori che producono dai 50 ai 5.000 litri di acqua al giorno. Da lì possiamo installare diversi moduli per produrre eventualmente l'acqua desiderata. Il generatore Aquaer è costituito da un circuito frigorifero che raffredda un flusso d'aria prelevato dall'esterno per condensare gran parte dell'umidità contenuta, generando acqua. Poi si tratterà di muovere più o meno aria per ottenere la quantità di acqua che vogliamo», spiega Juan Veiga, manager di Aquaer Generators.

La macchina non ha bisogno di avere una fonte d'acqua nelle vicinanze, poiché è in grado di ottenere la "vita liquida" anche nel deserto più arido. Il prototipo è stato testato e certificato dall'Istituto spagnolo di tecnologia aerospaziale (INTA) nelle condizioni meteorologiche più avverse, senza impatto ambientale.

“La particolarità della nostra invenzione è che non necessita di acqua proveniente da altre fonti, poiché il guadagno dall'umidità, quindi il sistema Aquaer consente di lavorare in climi desertici”. L'acqua ottenuta è perfettamente registrata al consumo, raccogliendo tutte le caratteristiche fisiche, chimiche e microbiologiche richieste dal codice alimentare.

La grande siccità di Siviglia tra il 1992 e il 1995 è stata l'origine dell'idea
L'idea è iniziata con la grande siccità di Siviglia tra il 1992 e il 1995. Enrique Veiga, con oltre 50 anni di esperienza nel campo della refrigerazione industriale e osservando la condensa nelle celle frigorifere, ha deciso di progettare un sistema che sfruttasse tutta quella condensa. Quindi, ha ottenuto un sistema economicamente valido che ha funzionato in tutte le circostanze. "Il prodotto è autoprodotto ed eseguito nell'azienda Altecfrío (Viso di Alcor), dedicata al freddo industriale", afferma il manager.

Attualmente la maggior parte degli acquirenti sono individui con problemi di approvvigionamento. In Spagna c'è molto interesse per l'area levantina, Maiorca e le Isole Canarie. Grandi aziende in tutto il mondo, soprattutto in Sud America e nel sud degli Stati Uniti, hanno acquistato macchine. Inoltre, c'è un grande interesse tra le ONG e le agenzie governative.

I generatori hanno molte applicazioni e il loro prossimo obiettivo è identificare il potenziale massimo per sfruttarne le virtù. "A breve termine cercheremo di migliorare il sistema di produzione di massa, ridurre i costi e aumentare le prestazioni", aggiunge Veiga.

Funzione sociale

I generatori non hanno alcun impatto ambientale e sono destinati ad agire in situazioni estreme come campi profughi o disastri naturali, indispensabile per ottenere un inquinamento gratuito delle acque.

Possono coprire la fornitura di campagne militari e piccoli consumi domestici. “L'idea è nata come funzione sociale per fornire acqua potabile a tutte le persone che non ne hanno accesso”. L'azienda di Siviglia è in contatto con il governo della Namibia, Paese devastato dalla siccità, soprattutto nella zona del deserto del Kalahari.

Obiettivo Onu

Il progetto “Namwater” mira a fornire acqua potabile alla zona. Il paese ha commissionato uno studio di fattibilità e necessità per schierare 500 unità Aquaer. I generatori cercano di soddisfare uno degli obiettivi principali delle Nazioni Unite, che 100% della popolazione mondiale abbia accesso a una fonte di acqua potabile. Aquaer è un'invenzione completamente nazionale ideata da Enrique Veiga attraverso investimenti in R + D + i, uno dei leader dell'azienda di Siviglia.

“Quasi 100% del nostro tempo è investito in R + D + i. Don Enrique nonostante sia in pensione non smette di lavorare su come migliorare il generatore di acqua, cerca nuove applicazioni come le serre nel deserto. Stiamo anche sviluppando una desalinizzazione che funziona con l'energia termica e molte altre cose che diranno “, ha detto Veiga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItaliano